121 Authors

A B C D F G H K L M N O P R S T U V W Z
EDITORIALE di Fabio Norcini

Sturm u’Ndranghe

Ndranghe

Non bastava lo slogan sciagurato “prima gli italiani”, già debordante in ore stultorum: ci voleva la pandemia per spargere a bocca di barile questo aggettivo ovunque, dagli spot pubblicitari di antiemorroidali, biscotti, auto, acque & sofà ai ritornelli dei politici ed esperti vari; il senso di responsabilità, il comportamento, le risorse, il cibo, l’aria e, sì, il paesaggio, la cultura… La magica formuletta made in Italy ad uso export non bastava più, e abbiamo scoperto che il nostro è il più bel paese del mondo, pur contenendo la Lombardia… Che l’Italia sia un posto magnifico poggia indubbiamente su incontestabili dati di fatto, che però è dannoso e pericoloso ridurre a rimbombante e vuota retorica. E sarebbe giunta l’ora, proprio l’emergenza l’ha reso palese, che più che sfruttare sarebbe meglio preservare tanta “grande bellezza”. Già, altra tautologia, questa, la bellezza è sempre e di per sé “grande”, che si sposa immancabilmente all’abuso di italiano/a, con furbesca allusione al titolo di Sorrentino, regista che ha meno idee di Fellini, ma maggiori mezzi. Invece di far ricorso a concetti romantici, nel senso di Dallara e dai quali spira tanto sentimento, si potrebbe preoccuparsi di uno dei fenomeni più esportati e infiltratisi del made in Italy, quale appunto la criminalità organizzata. Onde evitare, per decenza, che quando uno sente la parola italiano metta mano al mandolino… (2 giugno 2020)

Marco Rovelli

Oggi mia madre

Oggi mia madre avrebbe compiuto 78 anni. È il primo dei suoi compleanni in cui non c’è più nulla da…

Play circle filled whiteCover
Stefano Davidson

#PandeLoro

Visto quanto sta girando dietro la Corona, oltre che nel cavallo dei miei pantaloni, ritengo sia necessario stare con le…

Play circle filled whiteCover
Filippo Panichi

L'assenza è una sedia

L'assenza è una sedia. Vuota. Oppure che si strappa in coro col mio dolore.

Lo sai che tutto sta per…

Play circle filled whiteLuca garonzi1
Luca Garonzi

Ora e sempre resistenza

Luca Garonzi, Verona aprile 2020

Play circle filled white001tonio manasca
Tonio Manasca

Virus di pancia

Nei giorni in cui veniva chiusa la Lombardia è morto mio nonno. Era anziano, aveva 97 anni e posso dire…

A suo modo un antivirus dello spirito, QuarantineDreams può diventare un farmaco anche per le pandemie a venire (il più tardi possibile, si spera) e per quelle indebellabili, che si manifestano nel Dna stesso di ogni paese, ad esempio nella criminalità organizzata. Un antidoto quindi alla furfanteria, che non manca di presentarsi in forme subdole pure in emergenza, che può mettersi in moto proprio nel momento in cui ogni singolo è chiamato a fare il proprio dovere: ripensando così ad un rigore che partendo dall’individuo si imponga per tentare di sanificare le collettività.

Fabio Norcini e Carlo Valentini, Firenze-Viareggio 9 aprile 2020 23:45

As a spiritual anti-virus, QuarantineDreams is a medication for future pandemics; for the incurable virus of organised crime in every country’s DNA, an antidote to their evil infamy that, even in times like these, deviously appears. An anti-virus that kicks in when we do our duty with rigor as individuals, creating a language to try and disinfect our comunities.